Parla di noi

Condividi con i tuoi cari ed i tuoi amici i nostri principi, i nostri progetti, il nostro impegno, la nostra passione, la nostra onestà e la nostra trasparenza: l’amore e la solidarietà non hanno confini! E’ molto più semplice di quanto sembri: basta parlarne, dare il buon esempio, trasmettere il messaggio. Noi della Fondazione Rosangela D’Ambrosio Onlus accogliamo a braccia aperte chiunque voglia aiutarci, sostenerci ed unirsi alla nostra squadra, chiunque voglia partecipare alle nostre iniziative, condividere idee e proporne di nuove: tutti insieme possiamo davvero regalare un sorriso ed un futuro migliore a chi è più in difficoltà. Grazie di cuore per il tuo aiuto e la tua fiducia!

Primo viaggio in India

Carissimi amici della Fondazione, il nostro viaggio in India ci ha dato la possibilità di conoscere da vicino la realtà in cui vivono tanti bambini poveri, che si nutrono solo di riso, patate e carote, che devono raggiungere pozzi lontani per procurarsi l’acqua potabile, che non hanno vestiti e girano scalzi per le strade di campagna. Ci sono, poi, tanti bambini che non hanno una famiglia. Abbiamo visitato tredici missioni dei salesiani. I missionari sono un grande dono di Dio perché raccolgono i bambini abbandonati e quelli che si trovano in difficoltà per educarli e curarli con tanto amore. Le case in cui vivono le famiglie che abbiamo visitato nei villaggi sono costruite con strisce di legno e materiale riciclato, della dimensione di circa otto metri quadrati (il letto, sul quale dormono insieme tutti i componenti della famiglia, occupa già “metà appartamento”). A Calcutta la casa di tanti è un piccolo “spazio” sotto un albero con quattro pali e una coperta come tetto, una casa completamente aperta, senza protezioni. Abbiamo visto persone frugare nelle montagne di rifiuti per cercare qualcosa da mangiare. Bambini anche piccolissimi girano per strada da soli e trasportano grandi pesi sulle spalle o sulla testa percorrendo chilometri a piedi, anche in salite ripide. Non tutti i bambini frequentano la scuola perché lavorano nei campi o come “spaccapietre” e sono lavori davvero molto pesanti per queste piccole creature. Abbiamo dato il via alla costruzione dei pozzi e della “Rosangela Home”, la casa che accoglierà i bambini orfani del villaggio di Mawroh e dei villaggi limitrofi. Ci sono già otto bambine orfane che aspettano di essere ospitate nella casa di accoglienza. Con questo viaggio ci siamo resi conto davvero che tanti bambini hanno bisogno di essere aiutati a vivere con dignità. Per adottare un bambino a distanza bastano solo €. 156,00, meno di 50 centesimi al giorno. Vi assicuriamo che anche con un solo euro si può salvare la vita di un bambino. Dopo aver toccato con mano, siamo ancora più convinti che ciascuno di noi è un dono prezioso per la Fondazione, perché contribuisce a migliorare la vita di tanti bambini che aspettano di ricevere un po’ del nostro Amore. Le foto e i filmini che seguono sono la testimonianza di ciò che abbiamo vissuto nei giorni in cui siamo stati in India. In ogni missione visitata siamo stati accolti con feste e doni costruiti con le mani dei bambini. I bimbi hanno cantato e danzato per noi ed erano felici di farlo, perché con il contatto e la relazione umana si sono sentiti amati e per loro è un onore potersi esibire per i benefattori, ai quali anche i missionari sono molto riconoscenti. Nelle scuole di Don Bosco ragazzi e bambini sono seguiti con amore e dedizione, imparano a studiare, a lavorare per procurarsi il cibo, ad amare la natura, a divertirsi e a pregare. Ma ce ne sono molti che non frequentano le scuole. I bambini soli che abbiamo incontrato per le strade sono davvero tanti, li abbiamo coccolati, accarezzati, abbracciati, baciati; ci hanno donato migliaia di sorrisi ed erano felici di farsi fotografare e di ricevere in dono le caramelle. Li abbiamo visti giocare con i rami degli alberi e con carretti costruiti a mano . Nei loro occhi abbiamo visto la gioia di vivere che è racchiusa nel loro cuore, una gioia vera anche se segnata dalla povertà, una povertà umile; vivono alla giornata, sono davvero liberi, non hanno paura di perdere nulla, perché non hanno nulla di materiale, ma hanno tanto amore da donare. Questo viaggio ci ha dato una grande lezione di vita ed ora… auguriamo anche a voi buon viaggio! Angela, Gino, Michela e Pietro

Inno Fondazione Rosangela D’Ambrosio Onlus

Scritto da Crisitan Arena musica di Pino Lioy DAL SORRISO DI ROSY Il diluvio scava un solco nel campo ferito, Grandinata che distrugge il terreno . dove ha colpito, scoraggia anche i migliori agricoltori che vedono spezzarsi le piante ed i fiori. Ma se è dalla terra che rinasce la vita, Se però spargi un seme nella ferita con occhio che guarda oltre il dolore, ritrovi nel cielo una fonte d’amore. Vola, vola, vola Angelo mio….. Vola, vola, vola, vola con Dio….. Qui continuo io……. Una strada sicura da ogni incidente che non potrà esser ostruita da niente, da percorrere al fine di ridar presenza ad un amore che ha solo cambiato sembianza. Amor che per seme piantato darà una radice e un bambino con gli occhi riderà felice. Sarà linfa la pianta che curavi nutrirà quel sorriso che tu seminavi. Vola, vola, vola Angelo mio….. Vola, vola, vola, vola con Dio….. Qui continuo ………. Vola, vola, vola Angelo mio….. Vola, vola, vola, vola con Dio….. Qui continuo io……. Non c’è futuro che ci restituirà il maltolto; ma anche il terreno più duro può portare un raccolto. Se manterremo fertile il tuo insegnamento il tuo seme non sarà perduto nel vento. Germoglierà invece in una stretta di mano, nel gesto d’amore per un bimbo lontano, come spegnere l’indifferenza verso il disagio di chi del futuro ha un brutto presagio. Vola, vola, vola Angelo mio….. Vola, vola, vola, vola con Dio….. Qui continuo io……. Chi per un Dio, chi per propria coscienza ascolterà il canto d’un angelo da quell’alta stanza. E di quella vita che s’è fatta muta la traccia rimasta sarà una missione compiuta. Vola, vola, vola Angelo mio….. Vola, vola, vola, vola con Dio….. Qui continuo io……. Vola, vola, vola Angelo mio….. Vola, vola, vola, vola con Dio….. Qui continuo io…….

Presentazione

Il 29 agosto 2009 a soli 23 anni, Rosangela vola fra le braccia di Dio. Per onorare la sua memoria, è nata il 12 luglio 2010 la “Fondazione Rosangela D’Ambrosio Onlus”, per ricordare il sorriso di Rosangela, la sua vitalità, la sua forza, il suo coraggio, il suo talento, la sua sensibilità umana. Rosangela ha dedicato ogni giorno della sua vita a regalare sorrisi e parole di conforto agli amici e a chi chiedeva un sostegno. Amava la vita e soffriva per le ingiustizie nei confronti dei più piccoli, di chi era particolarmente fragile. Adorava i bambini, li coccolava e giocava con loro con dolcezza e amore.

Scopo della fondazione

La Fondazione ha lo scopo di ricordare Rosangela, il suo sorriso, il suo coraggio, la sua forza e la sua vitalità; quello di promuovere e sviluppare, attraverso i propri mezzi finanziari, la realizzazione di interventi di sostegno in favore di bambini che vivono in condizioni umane e sociali disagiate e hanno bisogno di essere aiutati per sopravvivere, curati, sostenuti nell’alimentazione, nella formazione e nella malattia.